Addio Rolex

Ho avuto diversi Rolex vintage e non durante la mia vita da appassionato: GMT 16700 Pepsi, GMT 16713 (bellissimo), Sub 5513 (bicchierini), Sub 14060 (2 e 4 righe), YM, Milgauss, 4 DJ (con affetto ricordo solo il 16200 antracite e numeri romani), Explore II White.
Oggi resto con un 1680 del 1978 che hk deciso di cedere per prendere altro di altro brand.

Avere avuto dei Rolex mi ha permesso negli anni di allargare la mia collezione grazie alla crescita (a mio vedere assurda) del loro valore.

Tuttavia l’emozione che mi da al polso un JLC, un PAM o anche il tanto bistrattato Portoghese (che resta il mio orologio preferito) non l’ho mai avuta con un Rolex.

Anche tecnicamente ed a livello di finiture la casa coronata se messa a paragone con i pari prezzi a mio vedere “fa fatica”. Tempo fa ho messo il MM (SLA021) accanto ad un 114060 e purtroppo (o per fortuna) il MM anche a livello di lavorazione e finiture ha vinto con facilità, e parliamo di un listino di 3k vs 8k (street price del nuovo 2.5k vs >10k)

Rolex ai miei occhi resta il brand con il miglior bracciale in assoluto (tra quelli da me provati), ovvero l’Oyster dei modelli 6 cifre, ma tolto questo credo che a breve, dopo tanti anni, resterò senza “corone” ma con più emozioni.

Dite la vostra, e Buona Pasqua!

7 Likes

confermo il bracciale con microregolazione come il migliore da me indossato in assoluto.
MM300 avuto (ma anche MM600 e Tuna Spring Drive) ma tombino importabile (gli altri 2 molto peggio).
Io non ho più Rolex e la cosa che mi da più fastidio è la speculazione che gira intorno al marchio, la politica di marketing aziendale e il fatto che tra veri e finiti li hanno tutti.
Un Submariner (versione originale senza data) tra 114060 e 124060 e un OP36 sto cercando di averli da molto tempo ma per ora senza nessun risultato :disappointed_relieved:

2 Likes

bellissimo topic!
un certo punto hai usato la parola “emozione” ed è per me una parola chiave in questa passione.
concordo che dal punto di vista della qualità costruttiva ci sono marchi che “asfaltano” Rolex (Grand Seiko per dirne una) ma il marchio coronato ha dalla sua parte tanti modelli iconici e uno storytelling invidiabile.
rolex è sinonimo di avventura, robustezza, successo personale, raggiungimento di traguardi.
aspetti emotivi che spesso mettono in secondo piano la qualità delle finiture.

oggi nei film, nell’arte, nella pubblicità, nella musica, a tantissimi livelli si vende l’emotività, un concetto.
dietro a una qualsiasi cosa se non ci metti un aspetto “emotional” fai fatica a venderlo.
rolex è come se questa cosa l’avesse già preparata 50 anni fa.

2 Likes

Indubbio che Rolex abbia dalla sua un marketing invidiabile (e mirato) che lo ha reso negli anni l’orologio al quale l’uomo medio tende (cosa nella quale Omega non è mai riuscita).

Su questo punto “rolex è sinonimo di avventura, robustezza, successo personale, raggiungimento di traguardi” credo che lo sia per il suddetto uomo medio.
Associare Rolex a successo personale e/o traguardi è quello che personalmente mi allontana maggiormente dal brand (ma so che è un mio limite)

4 Likes

Ciao José,

io ho seguito un percorso inverso e, pur condividendo parte del tuo pensiero, la penso in modo leggermente diverso.

Mi sono avvicinato a Rolex relativamente tardi e, pur riconoscendo che le referenze vintage hanno un fascino superiore, credo sia il marchio che come proposition batta ancora tutti.

Ho un 114060 ed un 126610LV, ritirato da poco. La nuova cassa fa una differenza enorme; Rolex mira a recuperare clienti storici almeno sui mercati più maturi. Questa è la mia sensazione e quanto emerge da diverse discussioni sul marchio.

Sono contentissimo di LV in particolare, lo sento come un abito su misura.

A proposito della crescita del marchio, marketing, etc…

Rolex ha sicuramente fatto un lavoro egregio da prodotto a servizio, ma secondo me vale quel che costa in uno scenario competitivo di pari price point. E’ come acquistare una Golf GTI, non è la più potente nè la più performante, ma entri e ti metti alla guida e ti sembra l’auto che hai sempre desiderato.

Esteticamente può piacerti o meno, ma è formalmente equilibrata

Vai al Service ed il lavoro ordinario o straordinario (rarissimo) è ineccepibile.

Usabilità, cambio data, il modo in cui ruota la lunetta ed il modo in cui veste il bracciale. Ammetto che sono unici.

Se vai di macro trovi orologi sicuramente superiori. Like for like, Grand Seiko batte tutti, non c’è storia.

Omega ha fatto ad esempio dei progressi enormi negli ultimi anni ed ha sovente superato Rolex su una serie di target, ad esempio. Ma come in una analisi QFD (Quality Function Deployment) devi capire se quello che stai offrendo viene capito e valorizzato dai potenziali clienti ed è una selling proposition distintiva.

Ben più discutibile la politica di altri marchi in cui la torta dell’offerta ha sempre qualche spicchio mancante.

Dalla cassa in ceramica che si crepa, agli indici luminosi che si rovinano, al Service che fa sciocchezze (vissuto in prima persona), nessuno, a pari prezzo, offre la stessa esperienza complessiva che offre Rolex.

Vero è che se ti muovi in fasce dai 20k in su vale la pena valutare tanti indipendenti che offrono un prodotto industriale.

Buona Pasqua

2 Likes

Sia chiaro che non critico chi ha e vuole avere Rolex. Il mio è un discorso puramente emozionale cui sono arrivato dopo tanti anni.

Potendo avrei di tutto in cassetta :joy::joy::joy:

Il problema vero è che oggi se vuoi un Rolex nuovo non lo trovi o non te lo danno. Esce un nuovo orologio e dopo 3gg ce lo hanno i reseller ma non gli appassionati.

Io ho atteso 2 anni un Aquanaut ed un GMT Pepsi Jubilee… nisba sebbeni fossi un buon cliente. Poi ho cambiato città ed ho rinunciato.

Sono tornato a Roma ed ho provato a “prenotare” il FF no radiations… mi hanno quasi riso in faccia. E questo agli occhi di un appassionato è la rovina di un brand.

3 Likes

sul prodotto niente da dire però il nuovo LV te l’hanno dato (quasi?) solo perché sei nella tua posizione, non confondiamo la tua esperienza d’acquisto con quella frustrante e di perenne presa per i fondelli dell’uomo “qualunque” che va in concessionaria Rolex.
E con il trattamento che viene riservato al 99% (stima per difetto) dei potenziali clienti il prodotto può essere buono quanto vuoi ma ti passa la voglia …
Io tra Rolex e Tudor ne ho presi 6 nuovi ma evidentemente è ancora serie C2 …

1 Like

Ciao José!

Topic molto interessante!

Considerando la mia passione per gli orologi il 19 dicembre 2020 ho ritirato il mio primo Rolex: un Explorer 214270.

Il mio primo orologio, comprato con i miei risparmi, è stato un TAG Heuer Aquaracer Calibro 5 (che ancora possiedo).

Poi si sono aggiunti altri orologi e al momento ogni volta che indosso il mio Explorer a livello di bracciale posso confermarti che il miglior bracciale che abbia mai provato è quello di Rolex.

Poi purtroppo il mercato e la politica di Rolex rovina un po’ questo “sogno” di voler un Rolex, perché in fin dei conti sono ottimi orologi.

Detto questo, magari sono io ancora un po’ acerbo, il prossimo orologio vorrei che sia un altro Rolex perché è super comodo, è bello e mi trasmette molte emozioni e soddisfazioni.

3 Likes

Ciao Alberto
L’ho avuto dopo due anni e passa, avevo prenotato Hulk in tempi molto meno sospetti.

Sono anni che aspetto 15202 e mi hanno detto settimana scorsa, dietro mia richiesta sul tema, che non è vero che esce di produzione.

2 Likes

Neanche io sono riuscito ad avere No Rad 2021 chiesto un giorno dopo l’uscita.

2 Likes

Sono d’accordo che questa politica rovini il brand.

La cosa più grave però è la politica del reselling di alcuni ufficiali

3 Likes

due anni di lista (di quelle serie) sono sufficienti ad avere un orologio artigianale costruito su specifica da un indipendente di successo (Voutilainen, Asaoka, ecc. ecc.), non un orologio industriale fatto a centinaia di migliaia di pezzi non scherziamo.
se trattano così te immagina come trattano i comuni mortali …
i 2 anni non sarebbero neppure il problema, è la lista SERIA il problema …

2 Likes

Bellissimo Topic @Pakal, che dire per alcune cose sono d’accordo per altre no… molte volte facciamo fatica a fare una valutazione oggettiva perché influenzati da due fattori fondamentali 1) dal quello che cerchiamo a livello emotivo e 2) dal fatto che moltissimi pensano che questa speculazione viene incentivata dall’azienda!
Io in primis sono molto attratto da Panerai tanto che sono un loro estimatore e posseggo diversi Pam, ma obbiettivante la qualità tecnica dei materiali Rolex è imbattibile, non esistono marchi che possono collocarsi sul loro piano… poi può o non può piacere un sacco di cose ma se valutiamo oggettivamente non hanno concorrenti.

4 Likes

Sono in totale disaccordo soprattutto sui materiali. Zenith, Omega ed ancora di più JLC sono superiori a Rolex nella stessa fascia di prezzo.

E qui torniamo alleccezionale marketing Rolex: sono riusciti a far credere che il 904L sia superiore al 316L!

2 Likes

Mi chiedo solo se diremmo le stesse cose se si potessero comprare normalmente .

Discorso generale non riferito a persone che hanno scritto qui ovviamente (tutti avete avuto tanti Rolex ).
La verità è che L indisponibilità si un qualsiasi prodotto di successo genera 2 “movimenti “

  1. tutti li cercano

  2. chi li ha è contento e chi non riesce ad averli inizia a dire che è uno scandalo ed il brand è vergognoso ecc ecc

La verità è che sono ottimi orologi per quello per cui sono costruiti e la qualità Rolex , negli anni , è cresciuta moltissimo

Poi , a parte @alex1783 :joy: , noi sembra no. Riusciamo ad avere nulla è quindi ci rode (almeno a me rode non poter decidere cosa comprare quando )

Ma di certo Rolex non ci perde un cent ne ora ne ci perderà in futuro.

E’ un brand di stra successo con una domanda per i suoi prodotti 6 volte superiore all’offerta

It’s the market baby

P.s.
Io se riuscissi a mettere mano su Daytona mi emozionerei moltissimo :grimacing:

6 Likes

Ragazzi sia chiaro: non sto facendo la volpe con l’uva. Rolex li avevo e se li avessi voluti li avrei tenuti. Il mio era un discorso emozionale.
L’Aquanaut mi emozionerebbe, idem il FF riedition e rosico di non poterli prendere.

Provo a rifrasare: tra gli orologi che mi hanno dato più emozione al polso non rientra nemmeno un Rolex. Tutti li cercano, tutti li vogliono ma a me non emozionano più come dovrebbero (o come facevano un tempo).

5 Likes

Non mi faccio condizionare dal
Marketing Rolex tant’è che secondo me non sono neppure bravi a riguardo. Concordo pienamente con @ariken e un po’ come il proverbio della volpe… siccome non ci arriva a mangiarla dice che è acerba!
Poi come dico sempre questo è un mio giudizio personale, di uno che ci capisce poco, e che compra qualche orologio solo perché gli piccioni esteticamente!
PS. @Pakal il proverbiò della volpe non è riferito a te ma in generale!

3 Likes

Infatti come dicevo prima bisogna sempre fare distinzione tra quello che cerchiamo e ci trasmettono e quello che valgono! Le emozioni sono personali, ma la qualità è reale !

3 Likes

A parte me? Solo perché ho preso 3 Rolex non vuol dire che possa avere tutto. Quando mi chiameranno, se mai succederà, per il Daytona acciaio ti darò ragione.
Anche io ho cominciato ad acquistare Rolex tardi perché lo reputavo un orologio inflazionato però mi sono ricreduto: la portabilità e la versatilità è top, imparagonabile ad altri segnatempo.

3 Likes

@Mark3 non ho detto che Rolex non abbia qualità ho solo detto che a parità di prezzo molti altri brand hanno qualità oggettivamente superiore.

5 Likes


Horbiter Media Group 2020