Innovation: The Grand Seiko T0 Constant-Force Tourbillon

Fin dalla presentazione del primo Grand Seiko nel 1960 la ricerca della massima precisione è stata fondamentale in ogni orologio ed in ogni innovazione di Grand Seiko.

Ancora una volta la storia di Grand Seiko è segnata da un nuovo ed entusiasmante momento, ovvero l’introduzione di una nuova creazione.

Una creazione che rappresenta infatti una vera e propria rivoluzione nell’ambito della meccanica e del design dell’orologeria, e dimostra ancora una volta le capacità e l’ingegno di Grand Seiko.

Il 3 settembre 2020 è stata infatti la data della presentazione del Concept del Tourbillon a forza costante di Grand Seiko, ribattezzato T0 (T-Zero).

Il T0, per la prima volta mondo, incorpora un meccanismo a forza costante completamente integrato sullo stesso asse del Tourbillon.
Il meccanismo a forza costante fornisce una distribuzione uniforme dell’energia allo scappamento indipendentemente da quanto sia carica la molla principale e il tourbillon elimina l’errore di precisione causato dalla gravità, incorporando le parti dello scappamento e del bilanciere all’interno di un carrello rotante.

Questi due meccanismi richiedono da soli design e tecnologie manifatturiere eccezionali e l’integrazione di questi elementi in un’unica unità rappresenta ancora una volta un brevetto che eleva Grand Seiko ad un nuovo e sempre più alto livello di precisione nell’ambito dell’orologeria meccanica.

Il T0 è un ancora un Concept, ma sicuramente verrà impiegato in un prossimo futuro in una collezione al vertice.

Queste le sue caratteristiche; diametro 36 mm, spessore totale 8.22mm, 43 rubini, 28.800 alternanze/ora, indicazione di ore e minuti al 12, indicazione riserva di carica al 9, riserva di carica di c.ca 50 ore ed un totale di 340 componenti.

@gaetan-one
@afornitgold
@ariken
@francescofalcone
@Mark3
@Giuseppe_Spaziani
@AndreaCortelazzi
@lorenzorigamonti
@matteo
@miskappa

5 Likes

Questa grande innovazione mostra due cose: Grand Seiko per prima accorcia la catena cinematica inserendo il sistema di rilascio della forza costante all’interno del tourbillon.

La seconda dà prova del fatto che il marchio vuole entrare da protagonista nel settore oggi dominato dagli svizzeri e che, seppur apparentemente ristretto, rappresenta un bacino grande di appassionati e top spender.

Non poteva mancare quindi un Tourbillon a catalogo, ora tocca capire in che cassa verrà inserita la versione di normale produzione.

Sarebbe interessante capire quanto è spesso, like for like, il nuovo T0 verso i più titolati competitor, cito Breguet e Jaeger-LeCoultre per volumi di vendita, a memoria.

2 Likes

Fonti non ufficiali indicano 8,2mm!

2 Likes

Sì ho letto, penso ai competitor.

1 Like

Grand Seiko aveva già realizzato nel 2016, con il calibro 6830, uno dei Tourbillon che vantava di essere (per volume) uno dei più piccoli al mondo!

Soli 3,98mm di spessore per 25,6mm di diametro!

Fu montato sul Credor FUGAKU, edizione limitata in solo 8 pezzi!

Roba da far invidia ad @afornitgold!! :wink:

2 Likes

Articolo molto interessante, l’avevo visto ma non ho approfondito.

Il progetto è molto interessante, credo che nei prossimi anni ne vedremo delle belle :lion:
Sicuramente l’introduzione di questo movimento sul mercato è una chiara sfida ai big dell’orologeria Svizzera produttori di tourbillon.

2 Likes

ricordo bene il Fugaku ma prezzo stellare a parte IMHO esteticamente è troppo caratterizzato, preferisco le linee più pulite ed essenziali

2 Likes

ma se per orologi “semplici” solotempo basta che siano in materiale prezioso e chiedono decine di K come fossero noccioline (30-40-50K e più di listino), anche se sviluppassero una referenza a partire da questo movimento o da un suo derivato, cosa vi cambia ?
nulla, verrà proposto a più di 100K … è come l’altiplano ultimate di Piaget a 400K … ok lo presenti e cosa cambia ?
È uno statement per la maison e basta, un modo per pubblicizzare il savoir faire ma non è un prodotto, almeno non per umani.

3 Likes

io reputo orologi del genere come un “esercizio di stile”, un’imposizione sul mercato, un monito per dire a tutti “SONO QUI, LO SO FARE E PURE BENE”. Ci sta tutta questa cosa, è un bell’affronto.

2 Likes

si appunto è un mero esercizio di stile e non un prodotto, specie se lo prezzi senza senso

2 Likes


Horbiter Media Group 2020