KRAKEN il recordwatch prodotto in Serie

Il nostro Mostro marino che ha passato il test degli 11.000 metri … senza scomporsi, il valore è autolimitato per motivi di attrezzatura per il test… ma ha fiato per andare oltre…
Ci teniamo a dire che marchi blasonatissimi, senza fare nomi sono andati oltre, ma producendo di fatto degli orologi da laboratorio. Noi il Mostro lo abbiamo messo in produzione… Cosa ne pensate?


4 Likes

Ho avuto la fortuna di averlo al polso per un mese, ricordo ancora.

Fattura della cassa eccezionale, le specifiche parlano da sole.

Fabio ho una curiosità: lucidare, anche parzialmente, una cassa in titanio grado 5 del genere, farebbe lievitare di molto il prezzo?

Ed un’altra: una cassa analoga ma in Grado 2, sopporterebbe senza problemi un carico del genere.

Anche se, in materia di lucidatura, penso più agli incavi sulla lunetta del Dandy

1 Like

Bella domanda, posso risponderti con certezza dal momento che ho avuto una richiesta per la cassa del Dandy. Il laboratorio che assembla i GAW, di Milano, è anche uno dei più conosciuti per il trattamento delle casse. Lucidare una cassa in titanio grado 5 è molto costoso a causa della durezza del materiale. La prova ha dato un buon risultato ma ad un costo esorbitante. Chiaramente il titanio grado 2 è più morbido ed ha la facilità dell’acciaio in fase di lucidatura, con costi di mto più ragionevoli. Poi si può fare tutto… Diventa solo una questione di prezzo…

1 Like

Conosco bene il kraken e ne posso parlare solo bene, la qualità é al massimo livello e la solidità unica, un orologio molto sportivo e tecnico indistruttibile con una lavorazione molto bella della cassa.

1 Like

Bisognerebbe portarlo come esempio ai marchi mainstream che usano invece il Grado 2. Chiaramente il Grado 2 è industrializzabile su larga scala.

Si anche se negli ultimi anni alcune case hanno iniziato a utilizzare il grado 5

1 Like

chi lo usa Fabrizio, e su quali modelli?

Trovo questa discussione sul titanio avvincente e molto istruttiva.

Giusto per citare alcuni esempi di subacquei tosti senza fare nomi:

  • orologio svizzero da 11000mt
  • orologio svizzero vers. “normale” da 3900mt
  • orologio svizzero da 1200mt
  • orologio giapponese da 1200mt

Tutti in acciaio. Come si legge?
Parliamone.

1 Like

L’orologio sub estremo è per sua costruzione abbastanza spesso d 16mm in su, sul prototipo coronato (lo dico :grin:) mi pare 24 mm.
Questi spessori elevati devono fare il conto con il baricentro. Il materiale con peso specifico maggiore posiziona il baricentro più in alto rispetto allo stesso in titanio. Il baricentro più alto e più enfatizza l’effetto pendolo, ossia quella tendenza a ruotare intorno al polso se non aderentissimo allo stesso.

1 Like

Mi inserisco nella conversazione: probabilmente non tutti gli amanti dei diver “capiscono” il titanio e vogliono unire la performance alla lucentezza dell’acciaio che ne dissimuli l’attitudine.

Facciamo pure nomi: un Deepsea in titanio perderebbe il suo family feeling con il resto della collezione Oyster, inoltre lucidare una cassa in lega di Ti Grado 2, per mantenerci bassi, richiederebbe tanto lavoro ed un risultato probabilmente non percepibile dal cliente.

Conoscere i propri clienti e le loro aspettative diventa fondamentale secondo me nel posizionare correttamente un qualsiasi prodotto.

Questa è una chat di appassionati e non tutti (me compreso) avevano chiaro grado 2 o 5.

Il tema della comprensione del consumatore è centrale. Siamo alle fondamenta.
Chi è il consumatore target. Cosa vuole?
Riesco a trasferire il valore di certe scelte? Tradotto, mi riconosce un premium price?
E non meno importante, chi sono i concorrenti diretti?
Sembra facile detta così. Non lo è.

2 Likes

Hai perfettamente centrato il problema… Da quello che ho imparato fino ad oggi uscire con un prodotto mediocre, con movimento basico, fatto magari in Cina, ma con un estetica indovinata con un prezzo medio, non so 600 euro, che sono un sacco di soldi rapportato ad un prodotto cinese con costi produttivi di 100 dollari, questo è più facile da spiegare al pubblico rispetto ad un prodotto come il nostro, artigianale prodotto in Italia e con componentistica top a prezzi di circa 2000 euro con un margine di guadagno spesso inferiore al prodotto cinese.

1 Like

Il nuovo ploprof é grado 5 per la cassa mentre il bracciale grado 2, anche Zenith nel defy personalmente penso che non utilizzi grado 2 per via del colore principalmente, hublot anche

1 Like

PloProf è grado 5 oer la cassa? Ah però!

Si solo per la cassa

1 Like

Non sapevo, interessante. Chissà perchè hanno allora fatto il Seamaster 007 Edition in Grado 2

Potrebbe essere per la differente tecnologia di realizzazione, il ploprof si adatta ad una lavorazione di macchina utensile per la forma spigolosa e per il pulsante blocco corona e invece il seamaster è fatta di stampaggio. Consideriamo che gli stampi li hanno già fatti

1 Like

Vero, infatti cambia solo la lunetta che è decisamente più bassa degli altri Seamaster.
Ciò aggiunge ulteriore valore al PloProf e mi suggerisce che, al di là dei volumi più piccoli, è un orologio su cui non guadagnano molto.

1 Like

Non saprei quanto questa considerazione sia appurata, considerando il listino del proprof titanio

1 Like

Infatti il bracciale e titanio grado 2 proprio perché difficile da lavorare il 5



Horbiter Media Group 2020