Made in Glashütte!

Se la Svizzera è riconosciuta nel mondo come la culla dell’orologeria europea, non bisogna tuttavia dimenticare che al di là dei confini elvetici esistono altre località con una forte tradizione in fatto di segnatempo.

Tra queste la più famosa è sicuramente Glashütte, in Sassonia.

Questa cittadina negli ultimi 150 anni si è costruita la reputazione di capitale dell’orologeria tedesca, nome che adesso è divenuto ufficialmente una certificazione di origine!

È stato, infatti, approvato nei primi mesi del 2022 un regolamento legislativo che assegna uno status specifico alla produzione orologiera realizzata a Glashütte, un vero e proprio “Made In”!

Questo significa che gli orologi prodotti nella cittadina tedesca, che rispettano gli stringenti standard qualitativi e l’esecuzione in loco di tutte le lavorazioni rilevanti, riporteranno la dicitura “Glashütte” che, pur facendo riferimento ad un’area geografica ristretta, proteggerà la produzione locale dalle imitazioni e dai falsari, al pari della dicitura “Genève” sugli orologi di produzione Svizzera.

Solo le aziende che realizzano almeno il 50% dei componenti di un calibro a Glashütte sono autorizzate ad apporre questa label sulle proprie produzioni.

NOMOS supera abbondantemente questo requisito raggiungendo un’integrazione verticale della produzione del ben 95%!

Cosa pensate di questo livello di sofisticazione e protezione del marchio, ormai indispensabile per tutelare know how e tradizioni tipiche di ogni area geografica?

6 Likes

Io credo da anni ormai che a Glashutte, producano calibri ed in generale orologi che superano di gran lunga ad ogni piano molti orologi prodotti in svizzera.

Hanno lavorato bene, stanno lavorando bene e questi sono i risultati. Non solo per Nomos ma anche per altri brand anche più importanti.

ciao

3 Likes

Interessante ma, per me, ininfluente nella valutazione di un brand.

Resta comunque un plus, quindi ben venga

1 Like


Horbiter Media Group 2020