METAS, l'origine e il non successo

Ciao #Spacers :smiley:
Nel 2013 Omega lancia sul mercato il primo VERO orologio antimagnetico al mondo, l’AquaTerra >15’000 Gauss, orologio che gelosamente posseggo dal 2014, anno della mia laurea magistrale in ingegneria.

L’AT >15’000 Gauss raggiunge lo straordinario risultato di resistenza ai campi magnetici di 15 mila Gauss, 15 volte il famoso Milgauss, grazia al calibro di manifattura Omega 8508.
Omega, insieme ad ETA, Asulab e Nivarox FAR, ha raggiunto questo straordinario traguardo grazie all’adozione della spirale in silicio e dell’utilizzo di una lega metallica proprietaria.
Questa soluzione consente di poter avere fondello a vista e il datario, cosa impossibile da avere con la tipica gabbia di protezione.

In quella data Omega dichiarò anche che nel giro di qualche anno (5 se non erro) tutti i suoi calibri sarebbero divenuti “antimagnetici”, la storia però non andò così, forse meglio.

Il calibro 8508 era sì antimagnetico ma era “solo” certificato COSC, meglio fare una tabella per spiegare le differenze nella nomenclatura… Omega non è affatto chiara e lineare spesso.

  • Calibro 8508: antimagnetico e COSC
  • Calibri Master Co-Axial: sono i primi eredi dell’8508, hanno le medesime caratteristiche ma conquistano un nome
  • Calibri Master Chronometer: il primo fu l’8900 montato sul Globemaster, calibro antimagnetico certificato METAS

Fu il Globmaster nel 2015 a dettare un nuovo standard di certificazione cronometrica, una rottura degli schemi che ai più non è stata percepita, se ne è parlato molto dal punto di vista tecnico e vi lascio il link ufficiale nel caso non aveste mai approfondito, ma dal punto di vista marketing-commerciale, è stata percepita? Secondo me no, come non fu percepita la rivoluzione del multi air con l’alzata variabile delle valvole di FCA, il Master Chronometer non fu e non è percepito per quello che dovrebbe essere.

Secondo me, le ragioni principali e collegate tra loro, perchè la prima implica l’altra, sono:

  • Scarsa tecnicità dell’acquirente: chi compra orologi di un certo livello può essere spinto da due motivi, passione e status symbol . I primi sicuramente hanno percepito il valore, i secondi probabilmente non ne sanno dell’esistenza e non ne capiscono il valore aggiunto.

  • Seconda motivazione: il leader di mercato detta le regole. E’ una “legge” crudele ma è quello che succede in tutti i campi, Apple decide di non mettere il caricabatterie negli iPhone nuovi… lei può. Se l’avesse fatto Samsung per prima? Stesso discorso qua… se la certificazione METAS, che ricordo essere libera di accesso a qualunque maison, fosse stata introdotta da Rolex (leader indiscussa di mercato) allora avrebbe avuto un’altra risonanza mediatica.

E voi cosa ne pensate?
@francescofalcone
@gaetan-one
@paolinodrummer
@Mark3
@Arsmax
@Bruliz
@Pafio72
@Pakal

Io in estrema sintesi sono orgoglioso di possedere il primogenito, l’originale… e, che se ne dica, gli altri non hanno innovato, tema a me caro

3 Likes

Molto interessante Matteo.
In particolare la distinzione tra Master Co-Axial e Master Chronometer su cui si fa spesso confusione.

Con la totale A-magneticità Omega si è spinta oltre, ma se non spieghi adeguatamente i benefici ad un utente medio, non ti pagherà mai il delta prezzo.

Poi un errore grosso è stato fatto.

Una tecnologia dirompente non può avere il design di un orologio che compri per passare completamente inosservato.

Insomma, un pò di errori sono stati fatti.

1 Like

@gaetan-one Dici che Omega potrebbe forse tornare alla carica con la nuova onda delle auto elettriche? Non mi sono mai informato sulla intensità dei campi magnetici generati da un powertrain puramente elettrico, sicuramente non sarà indifferente

2 Likes

diciamo che alla domanda, durante la presentazione stampa, di “E Omega Globemaster che fine ha fatto?” Monsieur Monachon ha risposto che c’è una grossa novità in arrivo.

Vediamo

3 Likes

così mi carichi a molla!

1 Like

Bel topic, molto interessante.

Io non sono un Omeghista, ho provato l’AT e mi è piaciuto molto ma ho sempre paura che possa stancarmi

3 Likes

L’AquaTerra è fantastico, soprattutto la nuova colorazione grigio/verde

2 Likes

Penso che questa Ref. Omega è molto interessante per quanto riguarda l’estetica è la parte tecnica di cassa e movimento. Anche se sono contrario a questa specie di ricerca di trovare limiti così… insignificanti visto che è un orologio da tenere al polso! Ma è semplicemente un mio parere!

2 Likes


Horbiter Media Group 2020