Milgauss Story

Molti estimatori del marchio Rolex non conoscono bene il “Milgauss”, modello che per molti anni è stato messo in disparte per via dei suoi fratelli più famosi della linea OYSTER.

Il Milgauss nasce nel 1956 come l’orologio “dello scienziato”, brevettato per funzionare in ambienti dove ci sono enormi campi magnetici (fino a 1000Gauss).

La prima referenza commercializzata fu la “6543” sulla quale veniva montata una lunetta bidirezionale, una corona a vite da 6mm, un calibro automatico 1080 ed un fondello a vite di notevole spessore e pesantezza a cui si posizionava attorno un anello in ferro dolce che garantiva l’isolamento al magnetismo.

Successivamente nacque la referenza “6541
immagine

Questo modello montava lo stesso calibro del suo predecessore (cal.1080), ma presentava delle notevoli innovazioni tra cui l’impermeabilità fino a 50 metri e l’isolamento magnetico garantito, rispetto alla ref.6541 , non solo dall’anello di ferro dolce ma anche dal trattamento anti magnetismo del movimento e da un secondo fondello in metallo non conduttore di magnetismo.
Questa referenza veniva commercializzata con tre tipologie di lunette: due con grafiche diverse ma graduate e girevoli, ed una invece liscia e fissa realizzata per il mercato Americano.

La terza referenza a nascere sarà la ref.1019

Questa referenza aveva 2 colori di quadranti bianco e nero, montava in calibro automatico 1580 e rimarrà in produzione fino al 1990.
Alcune informazioni tecniche raccontano che questo modello di Milgauss venne realizzato con un acciaio 304L( la “L” indica la bassa percentuale di carbonio presente nella lega) anche esso era equipaggio da un movimento con trattamento anti magnetico e con un secondo fondello chiamato “campana anti magnetica”.

Nel 2007 Rolex realizza il nuovo Milgauss Ref.116400 e 116400GV .
Le due referenze si contraddistinguono non solo per il colore del quadrante, ma ciò che da loro un’identità ben precisa è il vetro che nella referenza (GV) identifica il vetro zaffiro con riflesso “VERDE”

Con la referenza 116400 si raggiunge un enorme traguardo sia tecnologico che meccanico. Si ottiene la certificazione di cronometro, viene montato un calibro di totale manifattura Rolex cal.3131 equipaggiato con una spirale “Parachrom” sviluppata e realizzata da Rolex.
La cassa speciale anti magnetica è realizzata con il famoso acciaio 904L ed anche questo modello monta due fondelli come i suoi predecessori per garantire una totale protezione al magnetismo.

A mio parere questo orologio è meritevole di grande importanza e possiede una forte risonanza per quanto riguarda la sua performance e qualità. Spero quindi di avere stuzzicato il vostro interesse raccontandovene la storia.

6 Likes

Mi è sempre piaciuto il Milgauss, quello con il dial nero e il bianco (ormai fuori produzione) li trovo davvero molto belli :star_struck: :zap:

Grazie per la storia :pray:t2:

3 Likes

La referenza 1019 @lorenzorigamonti rappresenta uno dei Milgauss più belli e intriganti te ne faccio vedere uno :wink:

4 Likes

Bello, però la lancetta che monta ora che richiama il fulmine la preferisco :zap:

3 Likes

La referenza 6541 è :heart_eyes:

3 Likes


lo amo :sunglasses:

5 Likes

Penso che se dovessi comprare un Rolex probabilmente comprerei un Milgauss… così come comprerei anche un Ingenieur per chiudere il trittico con il mio AT >15’000 gauss !
Domani leggo con più calma il post

3 Likes

a parte i moderni mi piacciono tutti (i vintage), peccato siano inarrivabili.

3 Likes

le referenze vintage hanno davvero un fascino enorme, ho avuto modo di toccare con mano un 1019 silver come quella postata da Giuseppe e devo dire che a dispetto del suo nome è davvero “magnetico” !! :stuck_out_tongue_closed_eyes:
trovo davvero interessanti anche le referenze 116400 e 116400GV, un tocco di colore e di “ironia” in un mondo (quello di rolex) spesso troppo serioso. solo ora con i nuovi oyster Perpetual si sono un pochino aperti a produzioni piu simpatiche…
unico difetto? per me lo spessore ma tutto il resto è pura precisione costruttiva di cosa rolex, dal quadrante al bracciale è un orologio veramente incredibile.
mi spiace che molti lo disprezzano senza mai neanche averlo provato…

3 Likes

@paolinodrummer si si magnetico altro che anti magnetico :joy::joy::joy::joy: si corso il mio 116400LV è veramente bello con quel riflesso verde che fa da contratto sul quadrante nero :wink::+1:t2::star_struck:

5 Likes

Sempre piaciuto.
Non conoscevo il 1019…stupendo.
Ma ho visto quotazioni davvero notevoli…

3 Likes

Giuseppe i miei complimenti per averci raccontato le pietre miliari di un orologio tanto iconico della produzione Rolex.

Tuttora rappresenta un fantastico punto di equilibrio tra gli sportivi puri subacquei e gmt, ed il più classici Oystersteel senza una lunetta funzionale.

Credo che il Milgauss sia ampiamente sottovalutato anche per il suo significato storico. Al contempo spero che Rolex lo aggiorni presto. Pur bellissimo, segna un gap estetico rispetto ai più recenti modelli.

Mi auguro ritornino ad un design di ispirazione vintage come hanno fatto sui recenti Submariner.

4 Likes


Horbiter Media Group 2020