Traversetolo

Eberhard&Co.: Traversetolo.

Questo modello di orologio prende il nome da un Comune in provincia di Parma, “Traversetolo”. La leggenda narra che proprio in questo comune, un gioielliere concessionario, non chè amico ed appassionato del marchio, durante una rapina , per difendere la sua proprietà, venne ucciso. La storia sicuramente non è delle più piacevoli ma certamente Eberhard&Co., ancora una volta si supera, rendendo omaggio e dedicando a questo episodio un modello straordinario in riconoscimento ad un amico.

La collezione Traversetolo nasce nel 1996; la cosa che colpisce subito è il diametro della cassa di 43mm, grande, troppo grande, proprio come il rispetto che vuole dimostrare Eberhard&Co. nei confronti del rivenditore.

Senza dubbio, è un orologio che andava contro ogni tendenza, proprio perchè negli anni ‘90 gli orologi sportivi più grandi avevano un diametro cassa non superiore a 38mm. Il quadrante con indici arabi e ben leggibile con piccoli secondi al sei, vetro zaffiro bombato. Il fondello del Traversetolo esiste con due varianti: fondo chiuso impresso a conio, (impermeabile fino a 50 metri) e in una variante “Vitré” (in questo caso impermeabile fino a 30 metri) che offre la vista del movimento, ETA 6498, attraverso il vetro zaffiro.

I tempi sono cambiati e la tendenza sembra essersi invertita, proprio come prevedeva Eberhard&Co. È per questo che negli anni è diventata sinonimo di innovazione.

Oggi la collezione si è arricchita con diverse varianti di quadranti e cinturini.

Cosa ne pensate?


@gaetan-one
@Mark3
@matteo
@lorenzorigamonti
@fedenolfi
@paolinodrummer
@ariken
@Max
@Arsmax
@francescofalcone

5 Likes

Non sapevo nulla della storia di questo orologio… parecchia romantica anche visto da dove parte l’idea è come si svolge, le dimensioni importanti gli danno quel fascino che mi spingerebbe a comprarlo se ci fosse l’occasione, il movimento poi è una garanzia di affidabilità e resistenza nel tempo. Complimenti e grazie @Bruliz per raccontarci queste fantastiche storie :wink:.

3 Likes

La storia è fantastica e inedita, l’orologio ancora sottovalutato e non a pieno potenziale.
Ci vedo bene il nuovo calibro a carica manuale presentato un paio di anni fa.
E’ una collezione che ha del potenziale quale classicone a carica manuale, sul quale costruire varie Limited edition.

3 Likes

grazie @Bruliz !
Nemmeno io conoscevo bene la storia di questo orologio

4 Likes

Una collezione che ha la mia stessa età.
Molto bello l’accostamento più saturo e azzardato della versione quadrante verde e cinturino bianco.

Preferisco comunque un TN se dovessi scegliere un Eberhard.

2 Likes


Horbiter Media Group 2020